Come le persone di successo parlano con se stesse

Abbiamo tutti sentito oratori motivazionali incoraggiarci a praticare il “dialogo interiore”. A dire il vero, lo facciamo tutti naturalmente. È quasi impossibile per noi non parlare con noi stessi, anche se è silenzioso. Gran parte della nostra conversazione interna in corso, tuttavia, è negativa. La maggior parte di noi sono i nostri più grandi critici:

    Cosa c’è di sbagliato in me? È stata la cosa più stupida che abbia mai fatto! Cosa stavo pensando? Non posso credere di averlo detto! Stupido! Stupido! Stupido!

Se ci fermiamo e consideriamo ciò che sta realmente accadendo, tuttavia, otterremo alcune informazioni. Quando parliamo in questo modo, di solito reagiamo emotivamente a ciò che è successo in quel momento. Non pratichiamo il dialogo interiore metodico e logico. Invece, stiamo ascoltando noi stessi e poi reagendo. In realtà, il dialogo interiore di solito è: ascoltare se stessi e reagire.

Ad un certo punto della mia carriera, ho preso una decisione importante.

Ho deciso di smettere di ascoltarmi e iniziare a parlare con me stesso. Nella maggior parte delle situazioni, so cosa fare. Devo solo affermarlo e poi farlo. Questo mi impedisce di limitarmi a emozionare. In altre parole, lasciati al nostro stato emotivo, scivoliamo facilmente in un dialogo interiore negativo. Iniziamo a deprimerci per essere così “stupidi”, “inclini agli incidenti” o “goffi”. Tutti abbiamo dei difetti. Gli errori fanno parte dell’esperienza umana.

Possiamo ribaltare la situazione se consideriamo quanto i leader efficaci parlano a se stessi.

Come un professionista modella la strada

Justin Rose è diventato il golfista numero uno al mondo quattro anni fa. Ha fatto irruzione nel mondo del golf a 17 anni nel 1998. Justin ha vinto gli US Open nel 2013. Ha vinto una medaglia d’oro nella gara di golf individuale maschile alle Olimpiadi del 2016 a Rio, e in un playoff con morte improvvisa nel BMW 2018 Campionato. Rose è salita al numero uno al mondo nella classifica ufficiale del golf mondiale. Tutti lo hanno riconosciuto come uno dei migliori giocatori di golf del mondo.

Non c’è dubbio che Justin Rose abbia talento.

Ma si comporta anche bene, a cominciare dal suo dialogo interiore. Un altro giocatore di golf lo ha osservato in prima persona nel 2014. Justin Rose stava vivendo una giornata tutt’altro che eccezionale sul campo da golf, ma questo compagno di golf non l’ha mai visto abbattersi su se stesso. In effetti, ha notato che mentre Justin sbagliava colpi ripetutamente, parlava sempre positivamente, ad alta voce, del suo tiro e della sua posizione sul campo:

    Oh. Ero così vicino. Hmm. Sto migliorando. Sono su un rotolo. Non è stato un brutto putt. Lo prenderò presto. Mi sto muovendo verso il mio obiettivo. Ci penso io.

Era positivo, non negativo, riguardo ai suoi errori.

Come diamo una spinta a noi stessi

Forse sei diverso. Forse rispondi bene a un’aspra autocritica. La maggior parte delle persone, tuttavia, risponde molto meglio a osservazioni incoraggianti, stimolanti e positive che ci spingono verso il nostro obiettivo. Questo non significa che stiamo negando.

Justin Rose sapeva esattamente come si sentiva una trappola di sabbia quando ci si trovava dentro, tentando di far cadere la sua palla sul green. Ma non si è abbattuto, sapendo che non lo avrebbe aiutato a giocare il suo miglior gioco. Dobbiamo essere l’allenatore che vogliamo per noi stessi. Ciò significa che diamo grazia e incoraggiamo noi stessi: ci diamo letteralmente coraggio.

È stato difficile per me imparare a farlo perché mi sembrava così sdolcinato. Così falso. Parlare affermazioni ottimistiche e incoraggianti a me stesso sembrava così diverso dal dirle a qualcun altro. Ma quando ho imparato a farlo, ha trasformato la mia vita. Credo che lo sarà anche per te. Quando sentiamo che i nostri nervi si agitano prima di un momento ad alta posta in gioco, per esempio, perché non cambiare il solito linguaggio che usiamo quando parliamo con noi stessi e con gli altri? Invece di dire “Sono nervoso”, perché non dire “Sono eccitato”?

È la stessa energia dentro, puntata solo in una direzione positiva.

Perché non trovare un modo che rivolga l’energia al progresso? La valutazione è utile solo se ti spinge verso un obiettivo. Non hai bisogno di punirti perché meriti di essere penalizzato. Dimenticalo per un momento e pensa al futuro che desideri, non al passato che hai appena vissuto.

Il dialogo interiore è il tuo dialogo interno ed è influenzato dal tuo subconscio. Rivela i tuoi pensieri, convinzioni, domande, idee e sentimenti. Spostare il nostro dialogo interiore da negativo a positivo richiede una scelta. Basta chiedere a Justin Rose. Seguendo il suo esempio ha dimostrato di ridurre lo stress, fornire energia, aumentare la soddisfazione, ridurre il dolore e persino migliorare la funzione immunitaria. Questi sono vantaggi tangibili. Il modo in cui parli a te stesso crea la tua realtà.

Denis Waitley una volta disse: “Il dialogo interiore ripetitivo e implacabile è ciò che cambia la nostra immagine di sé”. Credo che dovresti parlare a te stesso come faresti con qualcuno che ami.

Vent’anni fa, John Maxwell mi affidò un enorme progetto da realizzare per lui. Ho lavorato per lui per molti anni e ha deciso che era giunto il momento di sfidarmi con un incarico gigantesco. Era così grande che mi chiedevo se fossi la persona giusta per questo. Non avevo mai fatto niente di così grande prima. Ci sono voluti tredici mesi della mia vita, ricerca, organizzazione e scrittura.

Una mattina, mi sono seduto nel mio ufficio nel seminterrato, sentendomi molto fuori posto. Poi mi ha colpito. Questo progetto è stata la dimostrazione definitiva che John credeva in me. Nelle ore che seguirono, trovai una nuova energia. Ho pensato: rispetto il giudizio di John, e se crede che io possa farcela, allora posso farcela. Presto, il mio dialogo interiore è cambiato. Sono passato da “Sono abbastanza sicuro di non essere la persona giusta per questo” a “Sono molto sicuro di essere la persona giusta per questo”.

Ora mi godo il potere di guidare me stesso con la mia voce. È una parte importante della mia vita.

Read More

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *